Abbazia di Santa Croce

Sassovivo - Foligno (PG)

Intervento di riparazione danni post-sisma, consolidamento e restauro conservativo del chiostro (XIII secolo) e della chiesa (XVIII secolo). Progetto illuminotecnico dell'ambulacro del chiostro.

Restauro architettonico Abbazia di Santa Croce

L'Abbazia di Sassovivo si trova a pochi chilometri da Foligno; imponente alla vista, arroccata alle pendici del Monte Aguzzo, la sua mole di pietre calcaree si staglia sul cupo bosco di lecci che ricopre le pendici dei monti circostanti. È una delle più antiche testimonianze della presenza benedettina nella Valle Spoletina. Il complesso abbaziale è racchiuso in una cinta muraria e si sviluppa intorno a due cortili (chiostri) determinati dalle costruzioni che nel tempo sono state realizzate. Lo studio Fabricamus Architettura e Ingegneria ha svolto un intervento di riparazione danni post-sisma, consolidamento e restauro conservativo del chiostro (XIII secolo) e della chiesa (XVIII secolo).

Consolidamento e restauro conservativo del chiostro

Gli interventi si sono concentrati sul restauro conservativo, con particolare attenzione alla preservazione dei materiali originali e dei dettagli costruttivi che narrano le vicende storiche del chiostro del XIII secolo. Il restauro conservativo e il ripristino delle condizioni originali comprendono il lavaggio delle superfici marmoree con attenzione all'asportazione di incrostazioni e guano, senza rimuovere la patina accumulata nel tempo sulle superfici lapidee. Stuccature con resine e polveri di marmo, piccole integrazioni, ripristini e il fissaggio di parti pericolanti e mosaici completano l'intervento. In generale, si è scelto di mantenere il più possibile le strutture esistenti, ad eccezione di alcune colonnine tortili, sostituite in un periodo non specificato con colonnine semplificate. L'elemento estraneo al contesto originale è stato rimosso e sostituito con una colonnina identica a quella originale preesistente.

Restauro Abbazia di Sassovivo - Fabricamus
Abbazia Sassovivo - Fabricamus Abbazia Sassovivo - Fabricamus

Progetto illuminotecnico dell'ambulacro del chiostro

Il progetto prevede l'installazione di un impianto di illuminazione "a scomparsa", invisibile durante il giorno. Data la presenza delle coperture dell'ambulacro (2003), canalizzare l'impianto senza renderlo visibile era una sfida. Tuttavia, posizionando le canalizzazioni sopra le travi lignee esistenti, si è ottenuto il risultato desiderato. I corpi illuminanti sono orientati per generare un'illuminazione "indiretta" in modo che la sorgente luminosa non sia mai visibile.

Fotografie: Alessio Vissani, Foligno, PG

Fotografie: Alessio Vissani, Foligno, PG

Vuoi maggiori informazioni riguardo a questo progetto?

Chiamaci al numero +39 0742 326257

Oppure compila il form di contatto